ISO 9000 e 14001, è possibile il cumulo delle riduzioni nelle garanzie per gli appalti pubblici?

La sentenza del TAR Lazio n. 3941/2018, con la quale si dichiaravano non cumulabili le riduzioni delle garanzie per possesso delle certificazioni ISO 9000 e 14001 (50%+20%), fece scalpore tra gli “addetti ai lavori”.

Fino ad allora, gli operatori economici in possesso simultaneamente della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO9000 e della certificazione ambientale ai sensi della norma UNI ENISO14001,  avevano diritto di ridurre le garanzie provvisorie e definitive (artt. 93 e 103 del D.Lgs. 50/2016) inerenti i pubblici appalti del 60% (50%+20%).

Il 15/11/2018 però, il Consiglio di Stato si è espresso diversamente, e, mediante il provvedimento n. 06696/2018 pubblicato il 26/11/2018, ha riformato la sentenza del TAR Lazio ripristinando pertanto la cumulabilità delle riduzioni.